Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2019

Rashōmon e altri racconti – Akutagawa Ryūnosuke

Immagine
Introduzione di Murakami Haruki Traduzione di Antonietta Pastore, Laura Testaverde e Lydia Origlia Einaudi 235 pagine
Akutakawa è un autore che non conoscevo fino a questo momento, perciò sono contenta di aver trovato questa raccolta, è ottima per un primo approccio. Questo perché è introdotta da uno scritto di Murakami Haruki, che riesce a presentare molto bene la letteratura giapponese e quest’autore in particolare. Parlandoci di lui, della sua vita, del suo stile, del perché sia letto, e accenna anche ai racconti presenti, aiutandoci così a inquadrarli nella sua bibliografia.
I racconti spaziano da quelli della sua prima produzione agli ultimi, dandoci quindi la possibilità di apprezzare questo scrittore durante tutta la sua carriera, che purtroppo si interruppe all’età di 35 anni, quando si tolse la vita. Questo rende ancora più tragici e tristi gli ultimi racconti come Il registro dei morti, Vita di uno stolto e La ruota dentata. Da queste pagine traspirano angoscia e solitudine, che …

La ragazza scomparsa – Shirley Jackson

Immagine
Traduzione di Simona Vinci Adelphi 78 pagine
Aria fresca, sole, cielo azzurro… e un bel racconto inquietante che riesca a far salire un po’ l’ansia, cosa c’è di meglio? Se è quello che state cercando anche voi, questi tre brevi racconti di Shirley Jackson sono una compagnia ideale.
Il primo, che dà il titolo alla raccolta, è La ragazza scomparsa, e narra di un campo estivo per ragazze dove, per l'appunto, sparisce una giovane. Già questo è un argomento delicato ma ciò che davvero colpisce è che nessuno si ricorda esattamente di lei. Sembra non sia mai esistita, che fosse iscritta ma che non partecipasse, che avesse una compagna di stanza ma che questa non la guardasse mai. E così, l’interesse scema e i commenti poco gentili dilagano, perché infondo, se non ci si ricorda di lei ed è sparita, sarà anche colpa sua, no? Il secondo, Viaggio con signora, racconta del primo viaggio in treno da solo di un bambino di nove anni. Anche in questo caso il brivido è dato da una situazione che dovreb…

Un romanzo di Fitzwilliam Darcy, gentiluomo – Pamela Aidan

Immagine
Traduzione di Bruno Amato TEA
In questo luglio soleggiato che a lungo è stato anche piacevolmente fresco, cosa che purtroppo sembra giunta alla fine, mi sono lasciata prendere da un animo romantico e l’ho dedicato a rileggere la trilogia di Pamela Aidan. Un romanzo di Fitzwilliam Darcy, gentiluomo è il sottotitolo di questa bellissima serie dedicata ad Orgoglio e pregiudizio, dove l’autrice ripercorre la storia originale illustrandocela dal punto di vista, udite udite e gioite con me, di Mr. Darcy. È composta da tre libri, che sono nell’ordine: Per orgoglio o per amore(256 pagine), Tra dovere e desiderio (282 pagine), Quello che resta (440 pagine). Come potete vedere se deciderete di imbarcarvi in questa lettura ne avrete di pagine da sfogliare, per vostra gioia.
Avevo già letto qualcosa basato su quest’idea, ma ho trovato particolarmente piacevole questa serie di Pamela Aidan. Ho apprezzato la ricostruzione dell’epoca, con anche la descrizione delle abitudini domestiche e sociali, e natur…