Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2017

L’impero del sole – J. G. Ballard

Immagine
Traduzione di Gianni Pilone Colombo 317 pagine Feltrinelli
Alla fine la guerra raggiunge anche Shanghai e quindi, inevitabilmente, anche Jim. Un ragazzino inglese che vive come sua la città, si ritrova all’improvviso catapultato nella realtà crudele e inesorabile del conflitto . La seconda guerra mondiale non accenna a finire e dopo l’attacco giapponese a Pearl Harbor la Parigi d’Oriente è sconvolta dalle truppe nipponiche. È il caos, gli ordini si sovvertono e Jim con i suoi 11 anni non è esonerato dal doversi cavare d’impiccio per conto suo. Se ne va in giro per una città trasformata finché non viene internato nel campo di Lunghua e per anni attende la fine della guerra.
Jim è sveglio, curioso, e pieno di fantasia. Saranno queste le qualità che contribuiranno a tenerlo in vita, insieme a una dose di fortuna. Guarda al mondo degli adulti con interesse e con una consapevolezza ancora non del tutto affiorata. Perché in fondo, nonostante riesca a sopravvivere, rimane pur sempre un bambino e…

La peste scarlatta – Jack London

Immagine
A cura di Ottavio Fatica Adelphi 94 pagine
L’umanità ha trovato la sua fine e ciò che ne rimane attraversa una nuova età della pietra. A portare sulla soglia dell’estinzione la nostra specie è stata la peste scarlatta, iniziata a diffondersi nel 2012 si è propagata a una velocità impressionante, mietendo vittime a più non posso e uccidendo con estrema rapidità. Apprendiamo tutto ciò grazie a un vecchio, che nel 2073 è ormai l’ultima testimonianza di un mondo cancellato. Seduto intorno al fuoco insieme ai giovani nipoti, rievoca l’inizio della peste, la civiltà e predice persino il futuro: la storia è destinata a ripetersi.
Anche con gli occhi di oggi non possiamo non scorgere la modernità di questo racconto, pubblicato nel 1912, che con il suo descrivere un mondo post-apocalittico porta alla luce le paure dei giorni nostri. Quanti di noi si chiedono che fine faremo, dove le nostre azioni ci porteranno e se la nostra specie raggiungerà mai un punto di rottura. L’umanità che vi è narrata è so…

Il diario segreto di Lizzie Bennet – Bernie Su – Kate Rorick

Immagine
Traduzione dall’inglese di Angela Ricci e-reader New Compton Editori
Lo so. Ecco l’ennesimo libro che s’ispira a un’opera della Austen. È più forte di me.
In questa moderna versione ritroviamo i personaggi di Orgoglio e pregiudizio, anche se alcuni in ruoli diversi, alle prese con la realtà dei giorni nostri. Le situazioni, le relazioni e le scene iconiche che sono ormai scolpite nella mente di noi ammiratori, sono stravolte e adattate a tempi più moderni. Credo sia stato un bene e ha permesso agli autori di spaziare un po’ di più con la fantasia e non essere troppo rigidi. La nostra Lizzie del XXI secolo è una studentessa universitaria alle prese con gli studi e la ricerca di un percorso personale. Un progetto scolastico la porta a fare dei video che posta online su lei e la sua famiglia. Dove potrà mai portare tutto ciò?

1493 – Pomodori, tabacco e datteri. Come Colombo ha creato il mondo in cui viviamo. – Charles C. Mann

Immagine
Traduzione di Carla Lazzari Mondadori 676 pagine
Questo saggio di Charles C. Mann ci aiuta ad osservare ilmondo intorno a noi. Ad aprire gli occhi sugli scambi di piante, animali, uomini, culture che hanno sempre fatto parte dell’umanità e che sono diventati di larga scala dopo 1492, quando cominciò lo scambio colombiano (termine coniato dallo storico Alfred W. Crosby). Il mondo iniziò a mutare e a diventare quella realtà interconnessa e interdipendente che conosciamo. Mann inizia occupandosi dell’Atlantico: nel nuovo mondo arrivarono malattie, piante e animali che modificarono per sempre il continente e rendendolo più idoneo agli abitanti di quello vecchio. Plasmato in gran parte anche dagli schiavi africani costretti a raggiungere queste nuove terre. In seguito passa al Pacifico e ai problemi ambientali che le nuove culture americane crearono in Asia, all’argento spagnolo bramato dalla Cina e la sua popolazione sempre più in crescita. Poi l’autore si occupa della rivoluzione agricola e…

Jack & Alice – Ozi e vizi a Pammydiddle – Jane Austen

Immagine
Illustrazioni originali di Andrea Joseph Traduzione di Bianca Lazzaro Donzelli editore 76 pagine
Jane Austen non delude mai. Amo non leggere immediatamente tutto di un autore che mi piace, il sapere di avere qualcosa di nuovo da scoprire è confortante. Jack & Alice è una delle juvenilia dell’autrice, un racconto che più che un’opera giovanile pare essere una presa in giro di quelle posteriori. Con arguzia e ironia la nostra amata ci illustra la vita in campagna di una ristretta cerchia di amici, fra un bicchierino di troppo e un cuore spezzato non si può fare a meno di sorridere. Jane Austen ci dimostra ancora una volta con che occhio attento osservasse la società che la circondava e come riuscisse, fin da giovanissima, a guardare oltre le apparenze e tratteggiarne le sue contraddizioni.
Le illustrazioni di Andrea Joseph che accompagnano la storia sono azzeccati e piacevoli.