Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

La cucina, la lettura e Allan Bay

Immagine
  In questi tempi, dove le manie culinarie si sprecano, parlare di cucina può sembrare ripetitivo. Non dobbiamo, tuttavia, fuggire i piaceri che possiamo ricavarne solo perché sono così inflazionati. È un campo facilmente accessibile che si può approfondire a propria discrezione. Quest’oggi non voglio dilungarmi sul perché negli ultimi anni la cucina sia diventata così di moda. Desidero solo presentare una serie di libri di Allan Bay , giornalista enogastronomico. Cucinare è un piacere, i cui risultati possono accompagnare con gusto la lettura. Cosa c’è di più deliziosamente appagante di un buon libro, una tazza di tè e dei biscotti appena sfornati? I libri di cucina fanno presenza fissa nella mia libreria: ne compro meno di quanto vorrei, ma ne ho più di quanti abbia bisogno. Non oso definirmi una cuoca provetta, tuttavia trovo irresistibile sfogliarli. E ovviamente anche metterne in pratica qualcuna.   È più difficile di quanto non si creda scegliere un volume