Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

Ulisse - Umberto Saba

Questa poesia è una vecchia reminiscenza del liceo che non ho mai scordato: Ulisse, di Umberto Saba.
Ulisse Nella mia giovinezza ho navigato lungo le coste dalmate. Isolotti                                                    a fior d’onda emergevano, ove raro Un uccello sostava intento a prede, coperti d’alghe, scivolosi, al sole belli come smeraldi. Quando l’alta marea e la notte li annullava, vele sottovento sbandavano più al largo, per fuggirne l’insidia. Oggi il mio regno è quella terra di nessuno. Il porto accende ad altri i suoi lumi; me al largo sospinge ancora il non domato spirito, e della vita il doloroso amore.
…il doloroso amore, questo desiderio bruciante che ci rende inquieti e desiderosi sempre di qualcos’altro. La voglia di viaggiare, partire. Quella scossa che fa sentir vivi e ci impedisce di fermarci o accontentarci.

Intorno al mondo con zia Mame – Patrick Dennis

Immagine
Traduzione di Mariagrazia Gini Adelphi 349 pagine
Sono passati anni da quando lessi Zia Mame, ma ricordo ancora le grasse risate che mi feci, gustose e sincere. Quelle che non puoi trattenere neanche in pubblico. È un libro che quindi è meglio leggere in privato o vicino a chi ci conosce. Tuttavia se non avete vergogna, non ci sono problemi… lungi da me dirvi dove leggere.
Con questo secondo capitolo pensavo di fare un tuffo nel passato e ritrovare la stessa spensieratezza. In parte sono stata accontentata. Purtroppo la freschezza che distingueva il primo libro è andata un po’ persa e questo romanzo sembra navigare su una vecchia rotta, sicura ma già tracciata. Manca quindi di quel qualcosa in più che contraddistingue l’originale. Ciò detto mi è comunque piaciuto e mi sono divertita. Mi sono goduta le rocambolesche avventure di zia Mame con nipote al seguito. Come nel caso del lavoro precedente di Patrick Dennis questo romanzo è suddiviso in tante storielle che possono essere lette separat…

Il castello errante di Howl – Diana Wynne Jones – Perché la fantasia non è mai abbastanza

Immagine
Kappalab 245 pagine
Mi sono avvicinata a questo libro grazie all’opera di Hayao Miyazaki, i suoi film d’animazione sono magici e per una volta ho voluto cercare il romanzo cui era ispirata la pellicola. Devo ammettere che per certi versi il film mi era parso un po’ confuso, nel senso che la trama diventava un po’ inconsistente nella seconda parte, ma è passato diverso tempo da quando l’ho visto. Nonostante questa piccola carenza non si può ignorare la poesia che pervade i lavori di Miyazaki, almeno quelli che ho visto, e come essi siano delle vere fiabe disegnate. Come se al raccontarci una storia i nostri sogni prendessero forma e vita, ed è facile farsi incantare.
La giovane Sophie, primogenita di tre sorelle, sembra rassegnata al suo destino, a un futuro monotono e privo di avventure. Lavora duramente nel negozio di cappelli del padre e pare ben lontana da una qualsiasi forma di pericolo, ma questo viene a bussare alla sua porta sotto forma di strega che trasforma la nostra eroina in u…